Segnalazione: “Angelo di ghiaccio” di S.P. Hopeful

Angelo di ghiaccio di S.P. HopefulAngelo di ghiaccio
di S.P. Hopeful

Editore: O.D.E. Edizioni
Genere: Sport romance, New Adult
Data pubblicazione: 26 gennaio 2022
Autoconclusivo: sì

Trama: Mya Allen, l’Angelo di Ghiaccio. È così che è sempre stata soprannominata fin da bambina per il suo modo aggraziato e leggiadro di scivolare sulla pista ghiacciata. Ma il destino beffardo spezza quelle ali, togliendo all’angelo la sua forza e la sua gioia.
Poi una nuova vita e un incontro. 
Quelle ali forse non si erano davvero spezzate. Forse, avevano solo bisogno di trovare un altro angelo per tornare a volare.

Estratto: «Vuoi giocare con il fuoco, principessa?»

Rido di gusto. Mi avvicino di più al suo viso e lo sfido: «Io sono acqua per il fuoco, tienilo a mente.»

Subito la voce di mia cugina, cerca di placare gli animi, mentre il fidanzato ride a crepapelle.

«Stop, stop… non siamo partiti per niente con il piede giusto. Evan, cerca di fare meno il maschio alfa, tu, Mya, tieni a freno la lingua, te l’ho detto milioni di volte che prima o poi ti caccerà nei guai. E tu, Will, smettila di ridere.»

William, le accarezza il viso e le risponde.

«Tesoro, qui ne vedremo delle belle, non ho mai assistito a una scena così: finalmente qualcuna che gli tiene testa e non cade ai suoi piedi… Penso che da quando lo conosco non abbia mai avuto un due di picche.»

Guardo mia cugina e la vedo sospirare.

«Potreste presentarvi come due persone civili? Mya, lui è Evan il migliore amico di Will, nonché anche mio amico; Evan, lei è Mya la cugina di cui ti parlavo. Forza, stringetevi la mano!»

Sbuffo alle parole di Julia e, controvoglia, tendo la mano al ragazzo che ho davanti. Ma quando Evan sta per stringere la mia, d’istinto la tiro via e una domanda mi sorge spontanea:

«Ti sei lavato le mani, vero?» 

In coro William e Julia mi riprendono.

«Mya!»

«Cosa c’è?»

Non so cosa accade, ma tutti e quattro scoppiamo a ridere. 

Guardo nuovamente Evan e questa volta gli porgo la mano. Sicuramente non è il ragazzo che frequenterei normalmente, ma se è amico di Julia, cercherò di stringere un minimo di rapporto con lui, d’altronde non ho nulla da perdere.

Biografia: S.P. Hopeful, pseudonimo di Simona Pilato, classe 1982, nasce e cresce a Ischia, dove tuttora risiede. Il nom de plume scelto ha un fortissimo significato per l’autrice: in esso, infatti, sono contenute le sue reali iniziali, mentre il cognome lascia trasparire la parte più ottimista di Simona. Sposata  e mamma di un bimbo e una bimba è innanzitutto  una divoratrice incallita di romanzi. Legge di tutto – o quasi – ma la sua vera passione sono i romance, grazie ai quali il suo lato più romantico può prendere il sopravvento. Dopo aver ricevuto un duro colpo lavorativo, ha deciso di mettersi alla prova, perché la vita può riservare sempre nuove opportunità. Infatti, dopo tante pagine sfogliate, e l’incoraggiamento da parte delle persone a lei più care, la necessità di scrivere si è fatta impellente. Nel 2019 nasce così il suo romanzo d’esordio in self publishing.