Intervista all’autrice… Mimi Costalunga

Quest’oggi è ospite di Writing in Pink! un’autrice Romance la cui vita si riflette nei suoi romanzi, grazie a location diverse da quelle comuni… Mimi Costalunga.

Siete pronti per partire con la mente per un viaggio in Cina?

Ciao, Mimi! Raccontaci qualcosa di te…
Vivo in Cina, sono diversamente giovane, ho tre figli, un marito e nessun gatto o cane.

Come e quando è nato il tuo amore per la scrittura?*
Scrivo da quando ero ragazzina, il mio primo racconto era una storia d’amore ambientata in una scuola media. Nel corso degli anni ho scritto molti racconti brevi e lunghi, tenendo per lo più le mie creazioni nel cassetto. La svolta è arrivata con il trasferimento all’estero: mi sono ritrovata con del tempo libero, bene prezioso che non avevo mai avuto prima, e ho deciso di sfruttarlo per realizzare un sogno: scrivere un romanzo. Ed è così che ho iniziato a pensare alla scrittura con maggior serietà.

Qual è il genere letterario dei tuoi libri?*
I miei primi due libri pubblicati sono di narrativa femminile sul tema dell’espatrio. Ho poi deciso di passare al romance e, per tenere distinti i due filoni, ho scelto questo nome d’arte, Mimi Costalunga.

Writing in Pink! - Libri & LifestyleDi cosa tratta il tuo ultimo libro?
Il mio ultimo romanzo, Shanghai mon amour, parla di Lilou, una ragazza francese che per sfuggire al controllo paterno un po’ troppo soffocante, decide di partire come ragazza alla pari alla volta di Shanghai, in Cina. Qui farà la conoscenza con Lucien, un bambino piuttosto viziato, e con suo padre Mathis, genitore misteriosamente single, elegante e irresistibile.

Lo potete trovare su Amazon a questo link: https://www.amazon.it/gp/product/B0BKZMFCRZ

Scegli tre aggettivi per descrivere la tua protagonista… 

Lilou è affettuosa, inesperta e sincera. Nonostante i suoi ventiquattro anni le manca l’esperienza di vita e può sembrare ingenua, ma quando deve dire apertamente quello che pensa lo fa senza pensarci due volte, anche se con un po’ di timore. E si affeziona sinceramente alle persone.

Scegli tre aggettivi per descrivere il tuo protagonista… 
Mathis appare ambizioso e sicuro di sé. È a capo di un’azienda di abbigliamento e vorrebbe acquisire una casa di moda francese, il lavoro per lui è tutto, anche a discapito del rapporto col figlio Lucien. Ma nel corso della storia scopriremo che è anche un uomo tormentato da un segreto e parecchi sensi di colpa.

Dove è ambientato il tuo libro? C’è un motivo dietro tale location?
Il mio libro è ambientato a Shanghai, una città che ho visitato molte volte e che non smette mai di affascinarmi. Diciamo che, con questa location, ho voluto coinvolgere la Cina anche nei miei libri rosa!

Il tuo libro è ambientato in un periodo dell’anno in particolare?
La storia si svolge tra ottobre e dicembre, periodo che ho scelto anche perché in quei mesi a Shanghai si svolge la settimana della moda, che avrà una sua piccola parte nella narrazione.

Sei legata a uno dei tuoi personaggi in particolare? Se sì, quale e perché?

Mi è piaciuto molto mettermi nei panni di Mathis, un uomo all’apparenza calcolatore e rigido, ma che nasconde un animo ferito. E poi amo il fatto che sia di nazionalità mista cinese e francese, questo lo rende un personaggio complesso e sfaccettato.

Dove trovi l’ispirazione per una storia?

Ovunque. Un’immagine, un pensiero, un sogno, lo scampolo di una conversazione. La mia mente crea storie ininterrottamente, alle volte è perfino sfiancante!

Cosa ti ha spinto a scegliere il tuo genere letterario?
Il bisogno di spensieratezza ed evasione, diciamo che gli anni della pandemia sono stati piuttosto pesanti per me e la mia famiglia, e necessitavo di una valvola di sfogo. E poi, desideravo cimentarmi in un genere che viene effettivamente letto, non mi andava più di scrivere storie che, per la loro natura, si disperdono nel mainstream e in pochi apprezzano. Il rosa non smette mai di essere ai primi posti nella scelta delle lettrici e questo permette all’autrice di formarsi una sua piccola base di fans, il che incoraggia a proseguire!

Quando sei in fase di stesura/creazione di una nuova storia, inserisci al suo interno qualcosa di te o preferisci un certo distacco?

Inserisco sempre qualcosa di me: ad esempio, nel libro che sto finendo di scrivere ora, la protagonista è contabile in uno studio commercialista, lavoro che io ho svolto per dieci anni.

Self-publishing o casa editrice?

Self-publishing forever! È una fatica, ma anche una soddisfazione!

Writing in Pink! - Libri & LifestyleOltre al tuo ultimo libro, hai scritto altri romanzi? Quali?

Ho scritto “Incontrarti non era previsto”, contemporary romance ambientato in una remota isoletta scozzese.

Writing in Pink! tratta di diversi argomenti di lifestyle, oltre ai libri. Per quanto riguarda la Musica… ascolti un genere in particolare durante la stesura dei tuoi libri? Oppure preferisci scrivere in totale silenzio?

Ogni romanzo ha la sua particolare playlist che mi aiuta ad entrare nel mood della storia. I generi spaziano a seconda del tipo di atmosfera che cerco. Per le scene più complesse o che richiedono concentrazione, invece, preferisco il silenzio.

Restando in tema musicale, quali canzoni inseriresti in una ipotetica Playlist del tuo romanzo?

Per Shanghai mon amour inserirei due canzoni cinesi molto romantiche: “The moon represents my heart” di Teresa Teng e “You exist in my song” di Gerald Ko.

La tua storia piacerebbe anche al pubblico di quali film o serie TV…

Sicuramente a chi ama i drama orientali!

Da lettrice, cosa ti piace leggere e perché?

Ovviamente amo il rosa. Negli ultimi anni, poi, ho letto moltissimi saggi e romanzi sulla Cina e tanti saggi di crescita personale. Uno spazietto speciale lo riservo ai manuali di scrittura.

Lieto fine o plot-twist?

Lieto fine! Quando leggo (e scrivo) ho bisogno di una chiusura felice e soddisfacente.

Quali sono i tuoi interessi oltre la scrittura?

Mi piace molto il giardinaggio, curare piante e fiori mi rilassa e mi fa calare in uno stato quasi meditativo.

Progetti editoriali futuri? Stai scrivendo una nuova storia?

A marzo pubblicherò una novella che è attualmente in fase di revisione editoriale. Intanto ho già scritto il mio quarto romanzo, che farà parte di una serie ambientata nella mia città natale, Trieste.

Dove possiamo trovarti online?
Potete trovarmi su Instagram, Facebook, Tiktok e Youtube, basta cercare Mimi Costalunga!

Biografia:

Mimi Costalunga è il nome che ho scelto per i miei primi passi nel romance. Sono nata in una città di mare, ma da dieci anni vivo in mezzo ai grattacieli di una metropoli orientale.
Ho fatto la contabile, la pendolare, l’espatriata ma la cosa che mi piace di più è scrivere storie, possibilmente d’amore.
Sposata e mamma di tre bimbi, amo il gorgoglio della moka, il profumo del bucato e il ticchettio dei tasti nel silenzio della casa vuota.

Alla prossima intervista!

SHARE/CONDIVIDI POST:

SHARE/CONDIVIDI POST:

NOTA: All’interno di questo blog sono presenti dei link di affiliazione/sponsorizzazione. In qualità di Affiliato Amazon, io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Per maggiori informazioni, clicca qui

Writing in Pink - Aura Conte blog

DISCLAIMER

– Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

INFO

Tutte le collaborazioni editoriali di Writing in Pink! vengono fatte a titolo gratuito, ovvero gratis. Non effettuiamo recensioni su richiesta e acquistiamo noi stessi i libri recensiti.

Per maggiori informazioni (anche riguardo all’utilizzo di immagini e link da parte di questo blog): clicca qui.

IMPORTANTE

All’interno di questo blog sono presenti dei link di affiliazione/sponsorizzazione. In qualità di Affiliato Amazon, io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Per maggiori informazioni, clicca qui

© Copyright 2020- 2022: Writing in Pink! by Aura Conte – All rights reserved.

© Copyright 2020- 2022: Writing in Pink! by Aura Conte – All rights reserved.